Cos’è un antifurto perimetrale e come funziona

Un antifurto perimetrale rappresenta la soluzione ideale per chi abita in una villa circondata da un giardino. Un sistema di questo tipo è concepito e messo a punto per garantire una protezione ottimale specialmente quando c’è qualcuno in casa. Esso si basa su sensori che sorvegliano il perimetro di riferimento: le azioni di eventuali intrusi vengono anticipate e rilevate, in modo tale che l’allarme possa scattare prima ancora che il ladro sia vicino all’abitazione.

antifurto perimetrale

Volendo individuare il tipo di antifurto perimetrale più efficace, vale la pena di menzionare i modelli che sono integrati con fotocamera e flash. Una volta che l’intruso è stato rilevato, il sensore scatta una foto: grazie alla fotocamera, è possibile prevenire i falsi allarmi. Il ruolo del flash è duplice: da un lato consente di ottenere immagini chiare anche di notte; dall’altro lato spaventa il ladro, a mo’ di deterrente, e lo induce a fuggire.

I sistemi di allarme completi

Tali sensori sono integrati all’interno dei sistemi di allarme completi, i quali consentono a chi lo desidera di attivare unicamente la modalità perimetrale per essere più protetti mentre si è in casa. Attraverso la modalità perimetrale, infatti, tutti i sensori esterni vengono innescati.

Le soluzioni wireless

Esplorando il mercato degli antifurti perimetrali ci si può imbattere anche nei modelli wireless, i quali possono essere fatti entrare in funzione e poi disattivati direttamente tramite il tablet, lo smartphone o il telecomando. In molti casi questi sistemi si basano sui raggi a infrarossi, per effetto dei quali è possibile rilevare le variazioni di temperatura più consistenti. I vantaggi che vengono offerti dagli infrarossi sono molteplici: si tratta di una tecnologia che è in grado di individuare il movimento e che, soprattutto, presuppone costi contenuti.

I sensori a microonde

Nel novero delle tecnologie che vengono utilizzate per la progettazione e per la realizzazione degli antifurti perimetrali devono essere citati anche i sensori a microonde, che hanno il pregio di limitare i falsi allarmi e, al tempo stesso, permettono di usufruire di una maggiore precisione dal punto di vista del monitoraggio. Le onde elettromagnetiche, infatti, confermano il movimento: ecco, quindi, che un allarme perimetrale che associa le microonde e gli infrarossi assicura una doppia verifica, e di conseguenza aumenta il livello di protezione. La maggiore efficacia è quella offerta dai dispositivi anti-sabotaggio, che inviano una segnalazione istantanea nel momento in cui i sensori perimetrali sono oggetto di un tentativo di manomissione.

Il controllo da remoto

Il controllo a distanza che ormai è una realtà consolidata in tutti gli ambiti tecnologici si applica anche ai sensori perimetrali da esterno, che possono essere gestiti da remoto tramite app da scaricare sul telefono. Basta tenere il proprio smartphone a portata di mano per monitorare i vari componenti del sistema di sicurezza, e magari richiedere le immagini che consentono di verificare che cosa sta succedendo in casa.

La proposta di Beta Elettronica

Cerchi un antifurto perimetrale esterno con tanto di sensori senza fili e telecamere con analisi video? Benissimo: affidati a Beta Elettronica e non rimarrai deluso. Il marchio, infatti, mette a disposizione un ricco catalogo di prodotti grazie a cui è possibile monitorare in qualsiasi momento gli ambienti esterni della propria abitazione, ma anche rilevare la presenza di soggetti non autorizzati in tempo reale. Dal sito di Beta Elettronica si può inoltrare la richiesta di una consulenza per conoscere tutti i dettagli degli antifurti perimetrali esterni a doppia tecnologia, che sono muniti di un sistema di trasmissione – di nome Tornado – bidirezionale e criptato: una soluzione valida non solo per le abitazioni private, ma anche per gli esercizi commerciali.