Casseforti a muro: chi le sceglie e perché

Il problema della sicurezza all’interno delle mura di casa è un tema molto discusso, perché tutti almeno una volta hanno avuto paura che i ladri entrassero e portassero via denaro, gioielli e i nostri ricordi di famiglia. Se per evitare le intrusioni si utilizzano inferiate alle finestre, porte blindate e allarmi che dissuadono i malviventi, per mettere al sicuro gli oggetti preziosi si usano le casseforti a muro.

Casseforti a muro

Queste casseforti hanno caratteristiche adeguate all’utilizzo residenziale, come:

  • Ridotte dimensioni
  • Semplicità nell’installazione
  • Prezzo contenuto

Dimensioni delle casseforti a muro

Questi tipi di casseforti non sono di grandi dimensioni, ma questo può essere un vantaggio, perché possono essere nascoste totalmente. Per dare qualche indicazione, una volta inserite adeguatamente nella parete, la parte frontale di una cassaforte a muro può essere larga da 30 a 40 centimetri e alta da 15 a 40 centimetri.

La profondità di questi contenitori di sicurezza può rientrare nel range tra i 15 e i 28 centimetri circa. Salvo qualche caso eccezionale per un prodotto fatto su misura, la profondità non sarà molto superiore a quella indicata, proprio perché i muri in cui vengono alloggiate, normalmente, sono di 30-35 centimetri. Le casseforti a muro sono ideali per mettere al sicuro poco denaro e beni preziosi di valore contenuto, documenti importanti e anche oggetti pericolosi come può essere una pistola.

Come si installano le casseforti a muro?

Se stanno per iniziare i lavori per una nuova casa o per il restauro, è il momento di pensare dove si vuole mettere una cassaforte a muro. Approfittando del cantiere già aperto, un muratore potrà predisporre la nicchia in cui si andrà a inserire la cassaforte. Vediamo quali sono le fasi per una corretta installazione.

Prima di tutto bisogna scegliere un muro del giusto spessore e che sia fatto di materiali robusti come mattoni e cemento, sono da evitare pareti di cartongesso. Prendere bene le misure sembra un’operazione scontata, ma è sempre meglio farla con attenzione. Si procede poi a creare una cavità nel muro abbastanza grande da contenere la cassaforte e gli elementi di fissaggio.

Infine, facendo attenzione a proteggere lo sportello e mantenendo la struttura perfettamente orizzontale, si passa alla fase di muratura con materiale cementizio che fisserà definitivamente la cassaforte. Possono anche essere saldati tondini di ferro per contrastare gli eventuali tentativi di asportazione.

Quanto costano le casseforti a muro?

La cassaforte a muro è un oggetto che garantisce una buona protezione dai ladri a fronte di una spesa ridotta. Alcune casseforti a muro costano poco più di cento euro, poi il prezzo sale a seconda delle dimensioni e delle difese impiegate per la costruzione dell’involucro metallico e della serratura. Molto spesso è consigliabile spendere qualche cosa in più per l’installazione da parte di un professionista, perché con il “fai da te” si potrebbero causare danni alla struttura del muro e agli impianti. Le casseforti a muro di Conforti garantiscono il massimo della sicurezza e un prezzo contenuto, proprio per venire incontro all’utilizzo in abitazioni e negozi.