Miglior dongle TV: quale acquistare?

Se vuoi dare una marcia in più al tuo vecchio TV e trasformarlo in Smart TV , un dongle TV è quel che ci vuole! Questi piccoli dispositivi, simili a una chiavetta da collegarsi alla porta HDMI della tua TV, possono infatti moltiplicare le opportunità di entertainment tra le mura domestiche, a un prezzo estremamente competitivo e con una facilità di utilizzo che non teme alcun confronto! Ma come funzionano? E quale è il migliore? Ti invitiamo a leggere la nostra mini guida!

Miglior dongle TV

Cosa fanno i dongle TV

Come abbiamo già anticipato qualche riga fa, i dongle TV sono degli stick che ti permetteranno di visualizzare sulla TV dei contenuti multimediali di internet ma anche le pay tv in streaming su internet come da Netflix o Now Tv (scopri le migliori piattaforme), con risoluzione massimo 1080p e, dunque, ideale per le TV Full HD. Detto ciò, ciò che effettivamente possono fare i dongle TV dipende dal singolo modello: ognuno di essi si distingue infatti per design, installazione, interfaccia, contenuti, applicazioni e altro ancora!

Estetica

Sotto il profilo estetico, non sembrano esserci grandi dubbi. Il modello più accattivante è il Google Chromecast , che si presenta con un design molto alla moda, con forma tonda e logo circolare. I colori sono tre (nero, giallo, rosso) a dimostrazione della possibilità di combinarlo secondo i propri gusti. Non solo: Chromecast dispone di un cavo HDMI flessibile e un magnete che eviterà di lasciare in sospensione il proprio dispositivo. Dunque, almeno per i nostri gusti estetici, non ci sono lotte: Chromecast è il top.

Installazione

L’installazione di tutti i dongle TV è oggi giorno molto semplice, con procedura simile per tutti i dispositivi: basta collegare il dispositivo, connettersi alla rete Wi-Fi e seguire le istruzioni a video. È ovviamente necessario disporre di un account con il fornitore del dispositivo. Forse anche in questo caso Chromecast è il dongle più semplice, ma le differenze sono davvero minime.

Interfaccia

Anche per quanto attiene l’interfaccia il prodotto di Google ci sembra che abbia una marcia in più. Semplice e veloce, largamente intuitiva anche per chi arriva per la prima volta a questo genere di dispositivi, Chromecast può certamente rappresentare un biglietto da visita privilegiato in questo comparto. Bene anche il Roku Stick, con interfaccia molto tradizionale, mentre Fire TV ci sembra troppo concentrato a spingere i contenuti di casa Amazon.

Contenuti

Arriviamo dunque al core del nostro approfondimento, i contenuti dei vari dongle. A vincere è qui probabilmente il FireStick di Amazon, che comprende Amazon Video, diversi giochi, tante app video e molto altro ancora. Certo, anche il Chromecast di Google non è molto da meno, ma il fatto che si debba rinunciare a Amazon Video potrebbe far storcere il naso a qualcuno.

Ricerca

La ricerca di contenuti e servizi è probabilmente il fattore vincente per il Roku Stick, che può permettere di coprire con una sola ricerca unificata tanti servizi diversi. FireStick e Chromecast non sono molto indietro in termini di efficacia e di usabilità, ma ci sembra che il Roku Stick sia comunque da preferire.

Telecomando

Passiamo dunque al telecomando, utile per poter condurre al meglio le nostre attività sul dongle. Qui il vincitore ci sembra essere Fire TV Stick, per semplicità e per aver evitato inutili abbellimenti e perdite di tempo. Ricordiamo invece che in questo confronto non fa parte Chromecast , che ha scelto di utilizzare un diverso tipo di soluzione.

Prezzo

Il prezzo dei dongle è abbastanza simile, e oramai sotto i 50 euro. Insomma, non ci sono molte differenze tra i vari costi di questi dispositivi, lasciando così intendere che il vantaggio di preferenza per l’uno o per l’altro modello non possa giocarsi sul prezzo, ma su altri elementi distintivi.

Il miglior dongle TV

Ma, insomma, quale è il miglior dongle TV? Difficile affermarlo, ma a nostro giudizio probabilmente Chromecast 2 ha qualche marcia in più, considerando i punti che sopra abbiamo avuto modo di elencare, pur brevemente. Si tratta infatti di un dispositivo facile da installare, bello esteticamente, con una buona gamma di canali e di servizi disponibili.
Ciò non significa però che gli altri servizi non siano comunque all’altezza: provate a leggere le recensioni e a vedere i video test su YouTube per averne consapevolezza!